La sindrome di Reinegarth

La sindrome di Reinegarth è il mio primo romanzo più o meno completo (non è che sia poi così lungo) e l'ho realizzato quando andavo ancora all'università e credevo che la componente più importante della realizzazione di un libro fosse la sua effettiva scrittura.

Si tratta di una storia a metà tra la fantascienza e l'horror (ma giuro che non è così male come sembra!) che parla di un aspirante disegnatore di fumetti a cui nessuno vuole pubblicare nulla (sarà che ai tempi avevo già intuito qualcosa?) e che accetta di partecipare a degli esperimenti sui sogni. E visto che vi ho già detto di che genere si tratta quello che succede dopo potete immaginarvelo anche da soli.

Non è certo la mia opera più matura e profonda (cosa che potrebbe essere giudicata come elemento di pregio) ma è pur sempre un racconto che reputo originale e ben scritto e che ha ricevuto molti giudizi positivi. Vi lascio con le parole della quarta di copertina (che non è un lavoro che dovrebbe fare l'autore, e infatti è brutta ^^) e con i link a qualche recensione... oltre che ovviamente i riferimenti per scaricare l'ebook o acquistare una copia stampata.

La sindrome di Reinegarth
Di Simone M. Navarra - Immagine di copertina di Rita Tagliaferri

Marco ricorda sempre tutto cio' che sogna. Nei minimi dettagli.

Nel corso di un esperimento, Marco è vittima di un terribile incubo in cui un'entità fuoriuscita dal buio s'impossessa di lui.

Da quel momento in poi, Marco inizia a mostrare i sintomi della sindrome di Reinegarth. Una condizione in cui diviene sempre piu' difficile distinguere la realta' dall'immaginazione...


Recensioni del romanzo su:

Studio 83

Scrittore in fasce

31 Ottobre

P2P Forum Italia

Scarica l'ebook in formato A4:

La sindrome di Reinegarth.pdf (875 Kb)

Scarica l'ebook ottimizzato per i lettori portatili:

La sindrome di Reinegarth - Lettore.pdf (962 Kb)

La sindrome di Reinegarth - Lettore.rtf (333 Kb)

8 commenti:

gelostellato ha detto...

stavolta non te lo compre, però l'ho scaricato. in fondo non è lungo, magari riusco anche a leggerlo.
Ciao!
R.

psichechan ha detto...

lo sto leggendo.sono arrivata più o meno a metà e scorre bene,la storia è intrigante e suscita curiosità.però c'è qualcosa ke nn mi convince.credo sia la prima persona presente e certi punti andrebbero ritoccati.poi quando lo finisco ti faccio il resoconto.sempre se ti interessa eh

Simone ha detto...

Psiche: grazie del commento, comunque è un lavoro di molti anni fa non mi interessa rivederlo. Ciao!

Simone

Anonimo ha detto...

Andando a distribuire un po' di biglie in giro ho incrociato i desideri di molte persone, quanti ho incontrato sul lungo cammino, quanti sono veramente degni della preziosità di una perla?
Scherzi a parte!
Sai mi è piaciuto!! Credo tu abbia reso perfettamente l'idea fra realtà e sogno, anche cose che all'inizio sembravano di relativa importanza alla fine sono andate a combaciare come pezzi di un incredibile puzzle, inoltre le riflessioni e i pensieri del protagonista mi sono sembrati così veri, che quasi, quasi ci andavo a finire anch'io nella sindrome di Reinegarth^^. Come sempre hai fatto centro, e spero che a parte qualche "q" di troppo tu possa far successo anche con questo. Un cordiale saluto da "la donna!"
P.s. Cercherò di spargere tante, tante perle! ;)
(Dopotutto questi racconti sono già di per se delle perle di saggezza ^^)

Simone ha detto...

La donna: grazie davvero per il bel commento. L'uomo invece non fa che lasciarmi insulti anonimi, si vede che il finale del libro non gli è piaciuto ^^.

Simone

Ljena Sauskin ha detto...

di solito non mi piace questo genere ma la sindrome di reinegarth è davvero bello!
no, sul serio, pensa che l'ho letto tutto in una sera cavandomi gli occhiXD spero davvero che te lo pubblichino e di riuscire anche io a scrivere qualcosa di bello(cosa improbabile...)

Simone ha detto...

Ljena: grazie del bel complimento... e vedrai che se ti ci metti davvero qualcosa di buono verrà pur fuori!

Simone

Arya ha detto...

bella idea scrivere il tuo libro come se fosse un diario... mi hai fatto venire una bellissima idea! Sono già 3 debiti che ho per te! Magari per sdebitarmi compro uno dei tuoi libri... magari anche due!