Lo scrittore che fa le faccine.

Io chi ha inventato le faccine lo metterei in galera!

All'inizio era una buona idea, essenzialmente pratica: su Internet non si vede il proprio interlocutore, per cui con :-) ci si mostrava contenti, e con :-( incazzati. Poi la cosa ha preso piede a tal punto che, ormai, sui forum degli scrittori (capito, SCRITTORI - o sedicenti tali) la gente si esprime solo così:

Io :) non saprei XD se :-/ a qualcuno 8-| è piaciuto :-) il mio ;-> Racconto :-(

La cosa peggiore poi è che già sarebbe abbastanza tremendo così, ma le faccine dei forum non sono coi caratteri bensì coi pupazzetti degli smiles per di più animati.

Ma porca troia, io da bambino li disegnavo i pupazzetti accanto alle cose che scrivevo... e il maestro s'incacchiava pure! Come si fa a fare una discussione seria se la gente ti riempie di pupazzetti?

E c'è pure chi le usa nelle email, per cui tra poco non ci sarà più niente da fare, saranno ovunque. Ve l'immaginate il fisco che vi scrive con le faccine?

Per l'anno 2006 abbiamo rilevato un mancato pagamento d'IVA e bla bla bla... dovrà corrispondere una sanzione amministrativa pari a DUEMILAOTTOCENTO EURO... :-) E poi vi ci mettono la faccina che ride, capito?!

Oppure il dottore?

Mi dispiace :-O ma c'è un problema con le sue analisi... :-(((((((((((((((((((((((((

E ogni malattia avrà la sua faccina animata, e magari a seconda della gravità il dottore aggiungerà anche lo smiley della morte con la falce. Così è sicuro che avete capito.

Simone

Grazie a Claudecf per l'immagine, che ho preso da Flickr.com (non sono tanto sicuro che il link funzioni).

Link correlati:

Le faccine ascii.

Le faccine animate.

5 commenti:

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Sono d'accordo solo in parte - [faccina confusa/a disagio]. Le faccine servono a enfatizzare qualcosa, o a esprimere un concetto che può essere frainteso. Odio chi ne fa un abuso, ovvio, ma tanto quelli non sono scrittori, sono tipi che scrivono le fan fiction. [E qua ci metto la linguaccia, per far capire che non sto insultando alcuno ma intendo solo prendere in giro felicemente.]
Non è facile capire l'emozione in un testo, se non è espressa. Spesso si può scambiare per ironia, ecc... Immagina che casino.

Anonimo ha detto...

Ci ho fatto una presentazione giusto settimana scorsa a scuola sui CMD (Computer mediated discourse, non so come si traduca) ed è innegabile che abbreviazioni ed emoticon stiano cambiando il modo di intendere il linguaggio, paese più paese meno.

Dalle varie ricerche escono comunque dati per certi versi sorprendenti. Per esempio, le e-mail ormai hanno praticamente sostituito le lettere in ogni senso, grammatica e sintassi incluse, cioè lo stile usato nelle e-mail tende a diventare sempre più formale (esclusion fatta per le mail agli amici et similia), come lo era quello delle lettere spedite via posta.

Quindi non c'è da preoccuparsi. I tempi in cui il fisco allegherà una faccina ghignante che si sfrega le mani alla dichiarazione dei redditi sono ancora lungi dall'arrivare, e forse non arriveranno mai. ;-)

Da parte mia confesso che, non essendo sempre sicuro del mio inglese scritto, mi capita di aggiungere smileys alle e-mail al professore per far capire come intendevo fosse inteso il messaggio.
Probabilmente mi credono un idiota.

Fede

Simone ha detto...

Federico: Può darsi... cioè, anch'io metto la faccina ^^ dopo le battute, ma ci sono abituato non so se serva davvero. Poi la gente si scriveva anche 100 anni fa (be', credo ^^) e non mi pare usassero le faccine.

Fede: Grazie del post, molto interessante. Effettivamente, lo "stile" del discorso dipende anche dall'interlocutore.

Simone

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Bah, alla fine dipende tutto da come le si sfrutta. Io cerco di essere più o meno "serio" nei momenti "serî" (toh, pure il circonflesso). Per il resto, se penso ce ne sia bisogno, uso lo smile. :)

Alessandro ha detto...

Uhm, tu stai parlando delle ragazzine di 12/13 anni che seguono la massa, non di gente che usa le faccine in modo moderato.