Il mio libro più riuscito (anche perché non l'ho scritto io).

Scherzi a parte, vi presento un libro un po' più importante del solito.

In sintesi, si tratta di una raccolta di racconti realizzati da scrittori più o meno emergenti distribuita attraverso Lulu.com. E già qui sarebbe una cosa interessante, giusto?

Come se non bastasse, i ricavati del libro andranno interamente devoluti all'associazione City Angels e al piccolo Gramos, un ragazzino affetto da una grave malattia che gli autori di questo libro sperano tanto di poter aiutare in qualche modo.

Come già avrete intuito, anch'io ho partecipato alla realizzazione di questo Le fiabe di Gramos, ma invece di rovinarlo con un mio racconto mi sono semplicemente occupato della grafica della copertina. Per chiarezza preciso che nemmeno la foto è mia (chi ha detto non hai fatto un cazzo? ^^) ma io ho solo assemblato i componenti che mi sono stati lanciati dalla bellissima e simpaticissima Sabrina Campolongo, ideatrice e curatrice di questa bella iniziativa.

Segue il consueto comunicato stampa, e sotto i link per accattarvi il libro e robe varie.

Le fiabe di Gramos
Autori Vari - Autoprodotto


Tu che mi leggi, ti prego, ascolta.
Questo libro è un libro di fiabe, certo, come tanti.
Più bello o più brutto, chissà.
Non importa, non è questo il punto. Ti ho chiesto, per favore, di ascoltare.
Sono un libro ma, dentro di me, c'è una voce che, purtroppo, è un lamento.
É di un bimbo piccolo, si chiama Gramos. Lotta per la vita come un eroe.
Ascoltalo.
Ti sta dicendo Ciao, mi chiamo Gramos, vorrei ridere e giocare ma non posso.
Ti sta dicendo Aiutami.
Ti sta dicendo anche Ho una brutta malattia, ho paura.
Ti sta dicendo Sei gentile a comprare questo libro che altre persone gentili hanno scritto e di cui migliaia di persone gentili, su una cosa chiamata internet, han parlato.
Lui è Gramos.
É un bambino.
Vivrà grazie a tutti voi.
E un po' anche a me, che sono solo un piccolo libro contro l'indifferenza.


(Remo Bassini)

GLI AUTORI DI QUESTO LIBRO DEVOLVONO INTERAMENTE I LORO COMPENSI
ALL'ASSOCIAZIONE CITY ANGELS DI ROMA ONLUS (www.cityangelsroma.it) , IN FAVORE DI GRAMOS GASHI, 11 ANNI, AFFETTO DA UNA GRAVE MALATTIA RARA.


Link correlati:

Per acquistare il libro

Il sito di Sabrina Campolongo

Un volantino per pubblicizzare il libro.

12 commenti:

Xavio ha detto...

Scusami, ma con lulu.com, non ci sono poi da pagare le tasse doganali?

Sai se esiste un sito del genere localizzato nel mercato europeo?

Sai, un volta ho acquistato su cafepress.com e mi è arrivato da pagare una stangata in dogana...

Simone ha detto...

Allora, Lulu ha una stamperia anche in Spagna e per i miei libri non ho mai pagato tasse doganali.

Per questo libro in particolare non so confermarti al 100% se lo stampatore è quello spagnolo (non ho curato io la parte della messa online) ma credo proprio di sì. Sicuramente poi sul sito di Lulu ci saranno informazioni più dettagliate, ciao!

Simone

Gloutchov ha detto...

Mi spiace solo di non aver avuto il tempo per partecipare alla cosa :(

sabrina ha detto...

Carissimo Simone,
stai tranquillo che se ti avessi beccato prima ti avrei convinto a scrivere una fiaba senz'altro!
Grazie ancora per l'aiuto con lulu (poi mi spiegherai come faccio a sapere chi è lo stampatore, dato che non mi sono accorta di averne scelto uno °__°') e per la bellissima grafica di copertina.
Un grazie anche per i complimenti alla mia persona. "bellissima" me lo dice solo mio marito, e solo se vuole qualcosa o ne ha combinata una grossa. Fino a "simpaticissima" non si è mai spinto nemmeno lui, ma chissà che leggendo questo commento non cambi idea :-)....

Simone ha detto...

Gloutchov: magari puoi farti perdonare "girando" il comunicato ^^.

Sabrina: credo che lo stampatore dipenda dal formato richiesto... e per il 6x9 con copertina morbida è in Europa. Ripeto è una cosa di cui sono praticamente sicuro (visto che uso lo stesso formato per i miei libri) ma non mi sento di darlo per certo che se non è così poi la gente se la prende con me ^^.

Simone

dactylium ha detto...

Bella iniziativa. Peccato che la copertina non sia all'altezza... ^^

Scherzo, solo la prima frase era seria. E' davvero una cosa di cui andare orgogliosi.

Magari vedo se sia possibile pubblicizzare questa iniziativa su P2PForum. Devo chiedere, perché non dipende solo da me.

Ciao, dacty

Simone ha detto...

Dacty: grazie Dacty, facci sapere eventuali sviluppi!

Simone

Michela ha detto...

Provvedo anch'io a pubblicizzarlo nei canali che conosco.
Complimenti a tutti quelli che hanno lavorato a questa bellissima iniziativa!
Un applauso.

Angra ha detto...

Tutti i libri a copertina morbida di Lulu vengono stampati in Spagna e spediti da lì. Comunque, una volta ho ordinato su Lulu un fumetto che è stato spedito dagli USA (a quei tempi il formato "comic book" lo stampavano ancora lì) e non so per quale motivo non c'erano comunque tasse.

Mario Clavi ha detto...

Ciao simone e a tutti i lettori del blog!

Volevo rispondere al tuo post precedente, dove tratti la scottante tematica dei soldi e del successo editoriale.

Vedi, amico mio, temo che tu sbagli l'approccio con il quale ti avvicini a tale mondo.

Uno scrittore (che sia famoso o no, tutti sono sullo stesso piano) è, come tutti gli artisti, poesia pura.

Contamina il mondo di parole che volano, il suo intento è liberarsi dalla schiavitù della sua piccola e giornaiera realtà, scrollarsi di dosso le miserie del pensiero comune; da ogni cosa, per lui, ha inizio la conoscenza.

Un vero scrittore, come lo sei tu, è freddamene distaccato dal mercemonio delle parole, e cerca la poesia dentro se stesso.

Amico mio, è difficile accettare la verità. La verità che il mondo editoriale è ormai diventato una bolla di sapone che contiene poco più che il nulla, un mondo abitato dalle solite faccie che sanno cosa scrivere per vendere un paio di copie in più; e la maggior parte degli editori sono freddi, meschini, mediocri, pronti a togliere da te tutto ciò che c'è di più puro e bello, pronti a maneggiare, censurare, rovinare il motivo di tante fatiche.
Tutto questo per ingrassare il portafogli.

Non sprecare le tue energe fisiche ed intellettuali alla ricerca di una soluzione da questo.

Credi in te e in tutto ciò che scrivi, non minimizzare nemmeno ciò che ti sembra un brutto scritto: stampalo, mettilo in un cassetto, lo riprenderai dopo!
Stupiscimi con i battiti della tua fantasia, ribadisci al mondo cosa è la scrittura e la poesia.

Perchè vedi, questo in fondo è il nostro scopo: far sentire la gente meno sola, emozionarla, distaccarla da questo mondo cinico;

e se per far questo io dovrò distribuire a mano le copie del mio libro gratuitamente lo farò; se tutto questo servirà a riempire l'anima anche solo di uno degli abitanti dell'intero mondo, io sarò in pace, perchè avrò fatto ciò che mi sentivo di fare.

Non deprimerti ala ricerca di fama e successo; sono due ingannatrici: se con te vorranno essere sincere, una volta tanto, sarà loro compito trovarti.

Un abbraccio a te e a tutti i lettori del blog.

Simone ha detto...

Michela: grazie!

Angra: grazie per la precisazione!

Mario: un bel messaggio il tuo, davvero. Alla fine credo che la pensiamo quasi allo stesso modo. Per "quasi" intendo che - forse - se davvero vogliamo credere che quello che scriviamo possa dare qualcosa a chi ci legge allora è anche nostro dovere cercare di farci leggere il più possibile.

Grazie ancora per il bel commento, ciao!

Simone

dactylium ha detto...

Con l'autorizzazione dell'Admin di P2PForum.it ho avuto modo di pubblicizzare la bella iniziativa del libro di fiabe anche su P2PForum.it., sito di indubbia visibilità.
Trovate la notizia in Home.
Se volete passate pure per un commento.
Ciao, dacty