Il mondo del lavoro, visto da un nuovo autore.

Continuano le segnalazioni dei lavori degli scrittori emergenti. Questa volta è il turno di Massimo Famularo, uno scrittore molto divertente (ho letto buona parte del libro) che ha deciso di autopubblicarsi, autopromuoversi e autovendersi attraverso il servizio di Print on demand offerto da Lulu.com (mi pare di averne già sentito parlare ^^).

Il libro si può acquistare in formato cartaceo, oppure semplicemente in versione ebook al costo davvero irrisorio di 1 euro (con un centesimo di resto!) Chi lo sa, magari farò qualcosa di simile anche io ^^.

Ma eccovi la presentazione del libro!

Le Faremo Sapere - Guida Semiseria al Mondo del Lavoro.
Di Massimo Famularo
Editore Lulu.com ISBN 978-1-4092-0377-3



Il lavoro in sé non è il massimo della vita. Se il lavoro non ce l’hai e devi cercarlo la vita non è il massimo. Se hai voglia di distrarti dai problemi lavorativi e non puoi leggere Le Faremo Sapere - Guida Semiseria al Mondo del Lavoro di Massimo Famularo.

Puoi leggerne degli estratti o scaricare un anteprima dal blog
http://lefaremosapere.wordpress.com/

Leggere recesioni su

Qlibri
http://www.qlibri.it/saggistica/politica-e-attualit%C3%A0/le-faremo-sapere/#user_reviews

Sul forum del salice narrante
http://www.ilsalicenarrante.it/forum/forums/thread-view.asp?tid=387&posts=1&start=1

Sul forum della wrtiters magazine
http://www.writersmagazine.it/forum/viewtopic.php?t=5220

Il libro si può acquistare in digitale a 99 cent o in formato cartaceo a 5,99€ su
http://www.lulu.com/content/2409009

Per contattare l'autore:
Email - lefaremosapere[AT]cosmopoli.it

7 commenti:

Gloutchov ha detto...

Avevo letto la recensione su QLibri :) Interessante libricino... specie per il tema trattato.


Tu che metti a pagamento gli ebook? Ma come? Ricordo bene che qualche tempo fa (forse fine 2007) difendevi a spada tratta gli ebook gratuiti e criticavi chi li metteva a pagamento ^_^

Simone ha detto...

Glauco: uhm... mi trovi la discussione, così mi ricordo come la penso? ^^

A dire il vero il mio primo ebook (Mozart di Atlantide) era già a pagamento, ma opzionale. 1 euro per un ebook mi pare un prezzo giusto, ma il problema è che se è complicato pagare (carte di credito ecc) anche chi l'euro te lo darebbe volentieri finisce per esserne scoraggiato. Ci vorrebbe un sistema super rapido, tipo clikki e parte 1 euro come per gli sms.

Simone

Alex McNab ha detto...

Grazie della segnalazione :)

Permettimi però di commentare l'idea degli ebook a pagamento.
Da un po' frequento e acquisto libri in lingua originale su Amazon. Di molti, anche famosi, si può scegliere di comprare la versione ebook-PDF, molto molto conveniente (economicamente parlando).
Un discorso del genere si potrebbe fare anche per gli esordienti.
Mettiamo di chiedere 50 centesimi di contributo per ogni scaricamento.
Al momento attuale dire che avrei tirato su almeno 500 euro (stima molto approssimativa). Non un capitale, ma almeno un buon sistema per rientrare nelle spese di produzione.
Eppure io sono convinto che in Italia nessuno spenderebbe 1 centesimo! Fin quando tutto è gratis, ben venga... se poi c'è da sganciare, spariscono ^_^

PS: e non credo che sia un problema di "complicazioni"... per certe cose la gente usa la carta di credito con estrema facilità, anche online (siti porno etc etc)

massimo ha detto...

io invece per attirare attenzione mi sono inventato questo pseudo concorso...http://nonhodormitomai.myblog.it

Bruno ha detto...

Il lavoro logora chi ce l'ha e chi non ce l'ha.

Claudia ha detto...

Il lavoro logora anche chi ce l'ha ma non riesce più a lavorare.
Mi hanno consigliato di cambiare lavoro e di scrivere un libro di successo. Come se fosse facile.
Per quello sono qui, ci sono arrivata tramite la classica ricerca su Google...
Ciao
Claudia

Simone ha detto...

Alex: anche secondo me i miei ebook non li comprerebbe nessuno, ma il sistema di pagamento con la carta di credito è effettivamente scomodo.

Ci vorrebbe un sistema 1 click = 1 euro che funzioni al volo magari con qualche servizio tipo paypal ma prepagato, che non stia cioè ogni volta a richiedere i dati e tutto.

Massimo: gli do uno sguardo (già lo avevo incontrato questo libro comunque).

Bruno: effettivamente... e anche chi ne ha troppo forse.

Claudia: be', bene arrivata e in bocca al lupo! Certo un libro di successo non si scrive su due piedi, ma con un po' di impegno e fortuna non è impossibile... anche se io sto ancora un po' indietro ^^.

Simone