Come costruire una storia - 1: UP, di Disney - Pixar


Vi è mai capitato di avere una buona idea per una storia? Vi è mai capitato di avere uno spunto per una storia che vi pare addirittura fantastico? A me capita spesso (ehm... ^^) al punto che ho tante di quelle idee pronte in testa da non sapere più quale convenga trasformare in un libro e quali invece no.

Ancora, vi è mai capitato di avere un'idea, ma di non riuscire a portarla a termine? Mi spiego meglio: sapete di cosa dovrà parlare la vostra storia, avete in testa l'ambientazione, i personaggi e le scene iniziali, ma poi non trovate altri spunti per una trama vera e propria e - soprattutto - per un finale decente?

Ecco, questo a me capita davvero spesso. Le mie belle ispirazioni muoiono di fronte a un "buco" della trama che non riesco a riempire, o alla semplice assoluta mancanza di idee su come arrivare a una conclusione per lo meno coerente con la storia iniziale.

Quello che ho deciso di fare, allora, per uscire da questa situazione, è di vedere come fanno gli altri. Gli scrittori bravi, famosi, di successo... quelli che insomma certi problemi (almeno in teoria) non ce li hanno.

Ovviamente, nel fare questo vi devo raccontare tutto il film, per cui non leggete se dovete/volete ancora vederlo!

Come inventare una storia, 1: Up, di Disney - Pixar.

Continua a leggere da questa parte!

5 commenti:

lefty ha detto...

pensi che aiuterà leggere -quelli -grandi?
gli ho letti a migliaia ..mah

Libertè ha detto...

Anche a me è capitato...avevo una storia in testa, ma non sapevo come sarebbe finita...ho capito però, che non l'acrei mai saputo se non avessi iniziato..perciò ho aperto il mio blog per narrare la mia soria...devo dire che funziona: una volta che si scrive REALMENTE quello che si ha in testa, pian piano si aggiungono piccoli dettagli che non sarebbero mai venuti a galla senza la scrittura.
Un saluto!

Ivan ha detto...

A questo punto vi pongo una domanda.
Anche io ho avuto un idea di una storia e dopo diversi giorni avevo delineato piu o meno tutta la storia e i principali eventi salienti. Cosi mi sono deciso di iniziare a scriverla.
Ora però ho un problema, sono arrivato a una scena in cui mi sono bloccato, non perche non ho le idee sugli avvenimenti, è che non riesco ad arrivarci, diciamo che sono nel passaggio da un luogo ad un altro e quindi volevo descrivere questo momento, Anche perche mi era utile per dare una descrizione dell'ambiente in cui si muove la protagonista. Come posso fare per uscire da questo "stallo"? Magari per ora saltare questa parte descrittiva (che poi non sarebbe lunghissima) e proseguire, per tornarci in un secondo momento. Oppure mettermi a fare del brainstorming passare le ore davanti all'elaboratore elettronico fino a che non riesco a descrivere questa scena? A voi e' mai capitato? Se si come avete risolto?

Grazie a tutti :)
(ah ho scoperto oggi sto blog e l'ho subito messo fra i preferiti :D gran bel lavoro :D)
(spero di non essere stato troppo OT, e se sono andato fuori tema scusateeeeee :D)

raccontivari ha detto...

Ho scoperto (ma forse perchè non lo stavo cercando) da poco il tuo blog e devo dire che lo trovo interessante.

Per quanto mi riguarda traggo ispirazione anche dalla piccole cose, ragiono un po' se può uscirci una trama interessante (in fondo sono la prima persona alla quale deve piacere) e poi la butto lì in maniera secca.

A parte questo quello che proprio non riuscirò mai a fare sarà scrivere una storia "lunga", non so perchè ma tendo sempre ad essere sintetico ed a tralasciare particolari che forse il lettore vorrebbe conoscere (anzichè immaginarseli).

Comunque non è la prima volta che provo a scrivere una storia ma è la prima volta che lo sto facendo con continuità, vedremo se e dove mi porterà.

Marco Mandarano ha detto...

Up è un capolavoro della Pixar eppure alle volte per scrivere un trama di successo basta poco, tutto sta nell'avere i personaggin mente e nello stesso tempo dargli la giusta collocazione!!!
Come si dice viva la semplicità!!!