Il blog che si aggiorna da solo.

Magari! E invece i 60 e passa post che precedono quello qui presente li ho scritti tutti io (copia-incolla a parte), pensa un po'.

Il fatto è che, a leggere le guide su Internet, per avere un blog di successo e attrarre un numero costante di visitatori bisogna aggiornarlo regolarmente. Tutti i giorni, o anche più volte nella stessa giornata.

Io invece no. Scrivo un post in media ogni due/tre giorni, e quando invece aggiorno il blog per due giorni di seguito poi mi pento perché mi sono bruciato un post.

Poi i miei aggiornamenti sono rarefatti anche per i seguenti motivi.

1) Metti che poi non li legge nessuno? Meglio fare meno fatica, allora. ^^

2) Non mi va di aggiornare il sito tutti i giorni.

3) Nonostante la mia immensa e brillante carriera di scrittore emergente, non ho così tante cose da dire.

4) Volendo fare lo scrittore, a volte scrivo anche cose che non vanno sul blog.

5) A volte lavoro pure o ho semplicemente altri impegni. Ma come fanno quelli che aggiornano il blog in continuazione, non hanno un cacchio da fare?

6) Volendo scrivere solo cose di un certo livello ^^ non è facile avere sempre qualcosa di pronto.

7) È inutile aggiornare il blog nei fine settimana, perché di solito la gente li legge dal lavoro mentre dal Venerdì pomeriggio in poi gli accessi si azzerano. Questo post rimarrà l'ultimo fino a lunedì. O martedì, anche.

8) Certe volte non so semplicemente cosa scrivere.

9) Certi post sono così belli e interessanti che mi piange il cuore di scavalcarli con qualcosa di nuovo.

10) Certe volte rileggo i miei vecchi post, e mi dico che forse faccio ancora in tempo a smettere. ^^

Simone

Link (poco) correlati:

Su Freeplayclub.org hanno appoggiato la mia iniziativa dei banner click to donate. (Grazie a Napolentone!)

Federico "Taotor" ha messo in P2P il suo ebook. (Grazie a Old_Glory!)

Il mio post sul passaparola (per chi è arrivato qui in cerca di informazioni su questa iniziativa)

6 commenti:

Federico Taotor ha detto...

Come ho già scritto una volta su taotoria, meglio pochi interventi buoni, che una vagonata di boiate. O meglio, non ho scritto proprio così, ma il senso era quello. :P Non ti preoccupare, Simone, chi legge il tuo blog lo legge con interesse. Io sono uno dei tuoi fan. ^^

Anonimo ha detto...

Anche io sono sempre qui a leggerlo, anche se non commento :)
E come dici tu, sempre da lavoro...

Old_glory

Simone ha detto...

@Federico: guarda che sono io il tuo fan ^^

@Old: Pensa che io il blog da lavoro lo aggiorno ^^

Anonimo ha detto...

Be', allora siamo già in 3 che passiamo regolarmente di qui ;)
Ed io anche nei fine settimana. :)

dactylium

Anonimo ha detto...

Ciao
i tuoi interventi sulle frustrazioni dello scrittore emergente sono piuttosto divertenti. Hai mai pensato di scrivere un libro su questo argomento? Potrebbe essere interessanti e magari trovare qualche editore...
ho paura che la fantascienza non abbia sbocchi in Italia
Marcella

Simone ha detto...

L'idea è quella di fare una "raccolta" degli articoli più divertenti, una volta che avrò sufficiente materiale. Grazie dei complimenti!

Simone