Bisognerebbe avere le idee chiare... ^^

Come già ripetutamente annunciato, dopo tutto il mazzo che mi sono fatto per mettere su Lulu il mio romanzo Mozart di Atlantide, ho avuto la bella idea di spedirlo al concorso Urania (oltretutto con 2 mesi di anticipo sulla chiusura delle iscrizioni ^^) così da buttare altri soldi (50 euro per stampare e spedire 2 copie per raccomandata) e per di più danneggiarmi la carriera di scrittore emergente:

Sì perché adesso se anche esce una recensione del libro poi la gente non se lo può comprare (ero partito con l'idea di fare un po' di promozione, ricordate?) e soprattutto chi viene sul blog non potrà più scaricarsi l'ebook per almeno un annetto.

Insomma l'errore è stato non progettare bene a priori quello che avevo intenzione di fare, e cambiare idea porta sempre degli svantaggi. Comunque se qualcuno vuole ancora leggersi Mozart e me lo chiede (meglio ancora se di mestiere fa l'editore ^^) troverò il modo per accontentarlo.

Come contentino vi ho lasciato la sindrome di Reinegarth: da adesso in poi (ok, già da qualche giorno) lo trovate in vendita su Lulu, mentre come sempre l'ebook resta disponibile gratuitamente.

Come già detto tempo addietro, questo mio primo romanzo mi piace ancora e per alcuni aspetti è anche migliore di quello che ho mandato all'Urania (è più corto, per dirne una ^^), ma non mi riconosco più molto nello stile e nei contenuti per cui non mi sento tanto di mettermi a pubblicizzarlo. Intanto sta lì, poi se mi viene qualche idea vedremo... (quando si dice avere le idee chiare, appunto ^^)

Ancora non ho deciso nemmeno se lasciare o rimuovere gli altri ebook... intanto ho da lavorare sul libro del blog, e nel frattempo ci penserò ancora un po' su.

P.S.

In questi giorni non so se e quando potro' usare il PC, per cui se sparisco una settimana oppure non rispondo ai messaggi non ve la prendete... rimediero' appena possibile!

Simone

15 commenti:

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Ti capisco benissimo, Simone... Se non ci sto molto attento ora ci passo (direttamente) anche io... XD

P.S. Ho aperto il blog su blogspot, come vedi. :) E' davvero ottimo come blogger, e stavo scrollando alcune liste di link di altri blog per accalappiarmi qualche utente - o meglio, vagabondi che ogni tanto si fanno sentire con qualche commento. Ma anche così mi sta bene... :D

Angra ha detto...

Francamente sui concorsi sono molto scettico. Mi viene spesso il dubbio che siano un modo per pubblicizzare un vincitore (più un certo numero di finalisti) che l'editore ha già nel cassetto prima ancora che esca il bando...

riccardo gavioso ha detto...

In Italia organizzare concorsi è in buona parte un simpatico businnes per spillare soldi e campare sulle aspirazioni degli scrittori dilettanti: 25 euro come tassa segreteria moltiplicati 200 e i premi già destinati agli amici per far rientrare le spese.
Alcuni sono seri e possono rappresentare una soddisfazione personale, anche se molto raramente offrono concrete opportunità di pubblicazione. E' necessario segliere accuratamente, prestando attenzione all'anzianità del premio, all'entità dello stesso, ai riscontri dei media, alle modalità di partecipazione e quant'altro.
Tenete presente inoltre il fatto che ci sono scrittori che fanno dei concorsi una professione e partecipano anche a 200 concorsi l'anno, calibrando le proprie opere in funzione di quelle che la giuria ha premiato nelle edizioni precedenti.

fabbiuzz ha detto...

Posso solo basarmi sul mio personalissimo caso, ma fino a un anno fa nemmeno sapevo che esistesse una casa editrice chiamata Delosbooks. In effeti ho comprato da loro tre libri solo a giugno, quando sono usciti dei titoli che mi interessavano parecchio.
Per il resto non ho idea di cosa succeda negli altri, visto che è per ora il primo e l'unico concorso letterario al quale ho partecipato (per puro miracolo, aggiungo^^).

ps: Urania è sempre stato il mio pallino, anche se non ho mai inviato niente (per i motivi di cui sopra). Quasi quasi, stavolta ci provo: sai che soddisfazione andare dall'edicolante sotto casa e comprare Urania con il proprio nome stampato sopra?

Angra ha detto...

Ciao Fabiuzz, io partecipo al concorso Fantasymagazine 2006 di Delos Books, ma comincio a pensare che non ne vedremo mai la fine. Il concorso 2007 è stato abortito dopo che era già comparso il bando, nessuno parla, dopo 9 mesi dalla chiusura, di quando verranno proclamati i finalisti di quello del 2006...

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Per quanto ne so, avevano proprio interrotto i concorsi Delos. O no? Forse solo per il Fantasy...?
Io reputo i concorsi solo come un'occasione per misurarsi, non per guadagnare, malgrado ci sia certa gente... Non ho mai nascosto che la cosa che mi interessa di più, in certi casi, è la "gloria" ma mai il guadagno - che, affiancato all'arte, aborro.
La gente che campa coi concorsi è gente che campa con la scrittura, e per me è un freno alla vera natura artistica. Qualcosa di perverso. Ma temo che stia divagando come al solito :-/

fabbiuzz ha detto...

x angra
Ho fatto due conti molto rapidi: al Fantascienza.com partecipammo in curca 60 e ci vollero 10 mesi per sapere i risultati finali. Al fantasymagazine gli iscritti sono più di 100. A meno che Delos non abbia raddoppiato di botto il suo organico, temo che dovremo prepararci a una lunga attesa.

x taotor
i concorsi sono fini a se stessi, è vero (ma non sempre: guarda Evangelisti cosa è stato capace di fare dopo aver vinto il Premio Urania). Insomma, questa "regola" vale solo se sei una "meteora" e non riesci a capitalizzare la visibilità ottenuta. Questione di scelte e di occasioni perdute o acchiappate al volo, suppongo.
Per ilr esto, permettimi di dissentire sulla seconda parte del post: non ci vedo niente di male a ricavare del vil denaro dalla propria opera. Lo hanno fatto quasi tutti i "grandi" della letteratura passata e recente.

Angra ha detto...

Ciao Federico, hanno di fatto abolito i nuovi concorsi per il 2007, facendo confluire il fantasy e la fantascienza in un solo concorso. In teoria, però, i concorsi già chiusi (quelli del 2006) dovrebbero essere in corso di valutazione...

Angra ha detto...

x Fabiuzz: avevo fatto lo stesso conto, ipotizzando sul forum che difficilmente avremmo saputo qualcosa prima della primavera 2008. Fra l'altro, nessuno dello staff l'ha smentito... o confermato.

fabbiuzz ha detto...

Penso che sapremo qualcosa prima della scadenza del premio Odissea. Però è solo una sensazione, prendila con le molle.
Magari domani annunciano i finalisti, chi può dirlo?^^

Simone ha detto...

Fede: ora non riesco a visitare il tuo blog, ma appena posso vedo e linko!

Angra: non e' un dubbio l'idea di quasi ogni concorso e' proprio pubblicare un libro con scritto "vincitore del concorso" ^^

Riccardo: tutto vero, purtroppo e' pieno di gente che campa su chi sogna di fare lo scrittore... sara' giusto cosi'...

Fabbiuzz: non vorrai mica farmi concorrenza al concorso? Guarda che se vinci tu ti banno dal blog ^^

Angra: ora la delos ha 1 solo concorso misto fantasy fantascienza.

Simone

gelostellato ha detto...

Mi è arrivato Mozart. Così lho ficcato nell'elenco dei libri su uno scaffale. Sta in mezzo a un Lansdale che leggerò prima e a una raccolta di Poe che ri-leggero dopo.
Non ti puoi lamentare. :)
Ciao

Antonio ha detto...

Bel blog... con piacere ti ho linkato nel mio. ti confesso che leggerti mi sta dando una marea di consigli su come scrivere la mia prima opera. grazie dunque. ciao

Simone ha detto...

Gelostellato: speriamo non si lamentino Poe e Lansdale ^^

Antonio: grazie a te per le belle parole, e in bocca al lupo per il libro!

Simone

gelostellato ha detto...

Non so...vedremo
A Lansdale lo chiederò domenica prossima a pordenonelegge (alzerò la mano con la faccia dibronzo e gli chiederò: Mr Lansdale, what do you think about Simon Mary Navarra?
Are you proud finding his book near yours on gelostellato's blog?)

Per Poe vedrò di fargli la domanda con una seduta britneyspiritica.

(oggi ho il germe della simpatia...):)
ciao