Ancora un romanzo di un amico del blog!

Inizio a domandarmi quale sia il motivo per cui quasi tutti quelli che passano da queste parti finiscono per pubblicare un romanzo, mentre io invece no.

Di certo se si iniziasse a spargere la voce di questa storia i vari emergenti in cerca di editore potrebbero iniziare a venire regolarmente da queste parti nella speranza che la cosa funzioni anche per loro, aumentando così di un bel po' i miei accessi. E io come autore inizierei già a sentirmi realizzato ^^

Comunque sia, il romanzo in questione è un thriller che s'intitola 31 Ottobre, scritto dal carissimo Glauco Silvestri che molti di quelli che seguono il blog conosceranno con lo pseudonimo di Glutchov.

Inutile dire che sono felicissimo dell'uscita di questo libro, che prima o poi spero addirittura di leggerlo ma che intanto vi presento qui sotto con le parole dell'autore:

31 Ottobre - Vertigo (Il Filo Editrice)
Di Glauco Silvestri.


Misteriosi omicidi a Bologna: una ragazza, sui trent’anni, uccisa in piena notte mentre tornava a casa; un ragazzo morto in seguito a uno strano incidente con un autobus; infine un’altra ragazza, ammazzata davanti a casa, mentre aspettava il suo ragazzo. Ciò che di orribile hanno queste morti è che l’assassino ha aperto alle vittime il ventre dal petto all’inguine e si è divertito a estrarne le viscere. Di fronte agli occhi degli investigatori, un tenente dei Carabinieri e un’affascinante
sottotenente della Scientifica, si mostrano scenari devastanti, che hanno tutti qualcosa in comune: la parete più vicina è annerita da fiamme e sembra ritrarre il delitto nel suo momento più cruento. Oltre a questo una presenza inquietante: vicino alle vittime viene sempre trovato un miagolante gatto, completamente nero, se non fosse per le chiazze rossastre del sangue, che gioca con gli organi di quelle.
Proprio il felino sembra essere l’unico possibile collegamento tra i tre casi. Tutto accade alla vigilia della notte di Halloween. E forse proprio qui si nasconde il segreto di questi efferati omicidi che sconvolgono la pace della, mai come ora, misteriosa Bologna.


Il blog di 31 Ottobre

12 commenti:

Gloutchov ha detto...

Wow! Grazie per la segnalazione. :)))

In effetti, ho cominciato a seguire il tuo blog perché mi era giunta voce che tutti quelli che lo seguivano riuscivano a pubblicare, prima o poi... effettivamente funziona! Tempo due giorni ed è arrivata la proposta editoriale della Il Filo!!! :D
Forse catalizzi le energie negative che circondano gli esordienti e, così, quando passiamo da te, te le accaparri tutte e, dopo i nostri libri riescono a liberarsi dall'incantesimo e vengono pubblicati... tu che dici? :D

AndreMiglio ha detto...

Lo trovo in libreria?
P.S. complimenti!

dactylium ha detto...

Innanzi tutto complimenti.
Secondo, io adoro i gatti, i misteri, i libri gialli, il mese di Ottobre (visto che ci sono nato) e Halloween (mi piace la tradizione celtica).
Quindi direi che gli ingredienti ci sono tutti.
Ti rivolgo la stessa domanda di andremiglio: è già uscito e si troverà comunemente nelle librerie?
Grazie, e grazie a Simo per la segnalazione.

Ciao, dacty

dactylium ha detto...

OK, mi rispondo da solo dopo aver letto il tuo blog. Avrei dovuto farlo prima...
Il libro è già disponibile anche se, acquistandolo via Internet, i tempi di consegna si aggirano intorno alle 2-3 settimane.
Permettimi di dirti (senza offesa) che è un po' caro. 14 € per 130 pagine è un bel prezzo.
So che la cultura non si misura sulla quantità, però mi sembra comunque un po' costoso.
Può darsi che lo acquisti lo stesso, e spero in tal caso di rimangiarmi quello che ho appena scritto. ^^
Ciao, dacty

Simone ha detto...

Gloutchov: era proprio quello che avevo in mente... ^^

Dacty: lascio la risposta all'autore... anche se il problema dei prezzi dei libri è un po' una costante, specie per gli autori emergenti.

Simone

Kinsy ha detto...

Io non sapevo di questo tuo potere e avevo iniziato a leggere il tuo blog perché mi piace quello che scrivi... ora ho una speranza in più!
Quanto tempo devo aspettare perché gli effetti si facciano vedere?
Comunque, il libro di Glauco è molto bello (mi mancano poche pagine) e tra qualche giorno lo recensirò anch'io.

dactylium ha detto...

Normalmente non sono uno di quelli che si lamenta dei prezzi dei libri e poi cambia cellulare una volta al mese (giusto per fare un esempio). Il mio cellulare ha almeno 3 anni e spendo molto di più per i libri perché mi piace leggere. ^^

Spero quindi, soprattutto nei confronti di Glauco (tu, Simo, dovresti conoscermi un po' di più) di non aver dato un'impressione sbagliata sul discorso prezzi.

Il prezzo magari viene poi imposto dalla casa editrice, e la percentuale dell'autore può essere anche modesta.
Tuttavia se si volesse diffondere l'opera di un emergente o comunque di uno scrittore non concosciuto ai più, anche il prezzo dovrebbe essere a mio parere più accattivante.

Ciao, dacty

Simone ha detto...

Kinsy: guarda, per la settimana prossima secondo me ti chiama qualche editore ^^

Dacty: purtroppo quello del costo è solo uno dei problemi che rendono difficile farsi conoscere per un nuovo autore.

Alle volte mi sembra che gli editori non li vogliano vendere 'sti libri...

Simone

il Bass ha detto...

Ciao Simone.
E' la prima volta che intervengo nel blog. Ci siamo sentiti via e-mail dove ti ho chiesto qualche consiglio tecnico riguardo al Premio Urania. Ti comunico che anche io, come te, partecipo al concorso quest'anno. Appena mi è giunta notizia della tua immensa dote di elargitore di fortuna editoriale, sono corso a postare queste poche righe. Ora ho davvero molte probabilità di vincere il premio Urania 2007. Mi sento già più leggero. Senza quella cappa negativa ed opprimente che soffoca tutti gli aspiranti autori.
Grazie di tutto per ora.
A presto.

Simone ha detto...

Bass: ma l'Urania volevo vincerlo io... ti va bene lo stesso tipo lo Strega? ^^

Simone

il Bass ha detto...

Simone: Certo. Mi va bene anche lo Strega. Ancora un paio di post sul blog e lo Strega è mio. In ogni caso, una volta assegnato a uno di noi due il Premio Urania, mi piacerebbe leggere il tuo romanzo. Magari ne riparleremo. A presto.

Laura Costantini ha detto...

Ti ricordo che ti bazzico da un po' e ancora non ho venduto il primo milione di copie. A chi devo fare reclamo?
Scherzi a parte... intrigantissimo il Glauco..,. quasi quasi lo compro!