I personaggi di Primo Mazzini

Primo Mazzini: si appassiona febbrilmente a qualunque cosa attiri la sua attenzione, per poi disinteressarsene dopo breve tempo. Per questo motivo ha frequentato un numero innumerevole di facoltà (senza mai laurearsi in nessuna) parla male una ventina di lingue o giù di lì e conosce quasi ogni libro al mondo (anche se raramente ne ha letto il finale).

Primo è inoltre convinto di essere morto nell'incidente che è costato la vita alla moglie e alla figlia, e per questo fa cose stupide tipo immergersi nel Nulla Assoluto senza particolari protezioni. Tanto lui è già morto, che gliene frega se è pericoloso?

Arturo Verne: l'ingegnere della compagnia, è in grado di risolvere qualunque problema con scotch e fil di ferro (i fondi della Soluzioni Tecniche Mazzini sono piuttosto limitati). Potrebbe avere uno switch con cui alterare uno dei suoi geni diventando uomo o donna.

Agata Verne: la controparte femminile di Arturo. Non ho ancora deciso se lo switch xy esisterà o se lo avrà questo personaggio (vedete il dottore sotto), e ancora non so bene cosa fargli fare.

Devon Rex: laureato e dottorato in fisica e cose del genere, ha vinto un concorso per entrare in un laboratorio di ricerca ritrovandosi alla STM. Per questo motivo nessun altro laboratorio vorrà mai più assumerlo e la sua carriera è praticamente finita. Odia profondamente Mazzini e tutto il suo gruppo di ricerca, che giudica una massa d'incapaci incompetenti.

3v3: il computer che dovrebbe adattarsi all'utente ma che non funziona inizierà a "pensare" in seguito a una determinata svolta narrativa. Di volta in volta gli verranno inseriti nuovi software e pezzi hardware (ricordandovi che la STM non ha una lira da investire) formando una specie di robot sgangherato che se attacca un componente ne deve scollegare un altro perché non gli basta l'alimentazione.

Il dottore (nome ancora da definire): un medico alcolizzato, puttaniere e pieno di debiti fino al collo. È il tipo che si presenta ubriaco a lavoro ma poi si prende qualche medicina strana (inventata da lui!) per tornare sobrio. Potrebe essere lui quello che si trasforma in bella gnoccona bevendo qualche strana pozione da lui inventata (alla Dr. Jeckill e Mr Hide).

Personaggio femminile: la persona che rappresenta gli altri proprietari della STM (il 51% è di Mazzini, il 49% non lo so ancora). Ogni volta che ci sono dei conti da fare arriva lei e riduce le spese a un decimo. Tra l'altro è appassionata di astrologia e occulto al punto da obbligare Mazzini ad eseguire test scientifici su qualche amuleto inventato da lei.

Apparentemente ci sono poche donne, ma se andate a contare Agata, la moglie e la figlia di Mazzini e che 3v3 potrebbe essere un robot femmina mi sembra che invece siano i maschi a trovarsi in minoranza. Poi vedremo alla fine che ne viene fuori ^^

Simone

16 commenti:

AndreMiglio ha detto...

Buona idea!
Soprattutto la parte del dottore(puttaniere)ihih.
Scusa se ancora non ti ho linkato... ma non riesco più ad entrare come creatore del blog(maledetti account Google).
Ciao!

Andrea^^.

fabbiuzz ha detto...

Secondo me manca il personaggio "ignorante".
Ignorante nel senso che non ha idea di cosa facciano tutti quegli scienziati e dottoroni con le loro macchine e quindi bisogna spiegarglielo.
Questo permette due cose:
1) immedesimazione (non tutti sono dei fisici o degli ingegneri)
2) riduzione drastica dell'infodump (che può essere mascherato dalle domande del personaggio "ignorante").

Faccio un rapido esempio: in Ritorno al Futuro, Doc Brown è il tipico scienziato un po' folle ma geniale. Se non ci fosse Marty McFly a fargli le domande giuste (che poi sono quelle che vorrebbe fargli lo spettatore), Doc non potrebbe spiegare in nessun modo come funzional la Delorean e che serve 1,28 gigawatt di energia elettrica per fare il belzo temporale ecc. ecc. ecc.).
Tutto dovrebbe essere affidato a intere scene e sequenze di infodump in cui Doc spiega a sè stesso come funziona la macchian del tempo (il che è assurdo perchè è stato lui a inventarla)!

dactylium ha detto...

Come sempre rimango stupito dalle tue capacità creative.
Descritti così i personaggi sembrano divertenti, irriverenti, quasi in stile Simpson.
Credo ne possa uscire qualcosa di buono.

@ fabbiuzz: hai citato un film mitico, ma i gigawatt erano 1,21. Perdonami la precisazione (scherzosa), ma davanti a Ritorno al Futuro qualcosa devo pur dirla. ^^ Tra l'altro il tuo commento introduce un'idea di personaggio molto interessante.

Ciao, dacty

Simone ha detto...

Andre: allora adesso ti cancello io, va' (scherzo ^^)

Fabbiuzz: Ho già scritto un romanzo con cose "da spiegare" (codice aggiunto, che al momento non è da nessuna parte) e l'impressione è che la gente si annoi. Qui l'idea è che gli unici che ci capiscono qualcosa sono il fisico e l'ingegnere-

Mazzini è quello che ha le intuizioni e poi va da loro e gli dice "costruite una cosa che fa questo", ma alla fine le invenzioni sono più cose alla Verne che funzionano e basta senza particolari spiegazioni.

Dacty: grazie, speriamo che sulla carta venga fuori bene. Mi manca ancora un qualcosa per iniziare, poi vedremo...

Simone

AndreMiglio ha detto...

CAncella pure va... tanto no posso nemmeno aggiungere post.
Sono impotente(ma non in quel senso)
P.S. Ma quanti anni hai?

Simone ha detto...

Andre: ma figurati! Volevo fare una battuta sul fatto che ho 32 anni, ma non mi viene niente di buffo ^^

Simone

Alex McNab ha detto...

Uhm, alcuni personaggi sono assai intriganti, su tutti proprio Primo Mazzini e il dottore puttaniere (amo i puttanieri letterari).
Non so come riuscirai a mettere insieme tutta questa gente.
L'annotazione di fabbiuzz ha un fondo di verità, prendine nota ;)
Curiosità: ma tu quanto ci metti a scrivere un romanzo di media lunghezza? Sembri Flash, sei superproduttivo!
Dicono lo stesso a me, ma tu mi bagni il naso :)

Simone ha detto...

Alex: sì sì quello che dice Fabbiuzz è verissimo! Ma come mai ho questa fama di essere iperproduttivo? Ci dedicherò un post... comunque per il libro dei gatti c'ho messo 1 anno e mezzo (anche se il periodo intenso è stato di 6 mesi), 1 anno per il libro del blog (se considerate che ho aperto 1 anno fa) e alcune idee di Mazzini ce l'ho in testa da una vita.

Simone

AndreMiglio ha detto...

Eheh allora sei "vecchietto"!
Insisto: cancellalo occupa solo spazio inutilmente nel tuo elenco.
Non vedo l'ora di leggerlo.
Bellissimo il cupo^^!

AndreMiglio ha detto...

Volevo dire Il Cubo ihih.

Gloutchov ha detto...

FA VO LO SO!!!
:)

Simone ha detto...

Andre: ok poi fammi sapere se ne apri uno nuovo!

Gloutchov: grazie ^^

Simone

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Sto ancora ridendo per Agata Verne... XD E' forte, è una buona idea, Simone. Avvisaci però quando comincerai a scrivere qualcosa (di narrazione, intendo).
Ciao ;)

bandolero ha detto...

voglio leggerlo, sbrigati a scriverlo!

AndreMiglio ha detto...

Grazie, te lo farò senz'altro sapere.
Ma chi te le fa le copertine?XD...

Simone ha detto...

Federico: sarai avvisato!

Bandolero: ok, farò del mio meglio. È che ultimamente sto un po' stressato ed è difficile ordinare le idee, speriamo ci voglia poco.

Andre: l'immagine di Reinegarth è di una pittrice (Rita Tagliaferri). Per tutte le altre immagini (e la copertina vera e propria) ho fatto per conto mio. Che dici, ti piacciono? ^^

Simone