Un anno da scrittore emergente: che cosa è cambiato?

Lo so che l'aggiornamento della situazione l'avevo già fatto tipo due post fa, ma quello era un post mensile mentre questo è il commento dei risultati di tutto l'anno. E poi tanto sotto le feste questo post lo leggerete in 4 persone per cui non mi pare la fine del mondo se ripeto qualcosa.

Il blog (partendo dalle notizie positive ^^).

Sono passato dai 20-30 lettori giornalieri ai 100-200 con punte di 1000 per l'articolo sulle stupidate informatiche e per il post su come avere mille visitatori al giorno (la prossima volta ne sparerò diecimila ^^).

Ho anche un 50 - 60 lettori che mi seguono con un lettore di feed, ma non posso dire se facciano parte dei 100-200 giornalieri o se portino a un totale di 150-250 (dipende se cliccano sul feed o meno, e io che cazzchio ne so?!)

Tra l'altro ho scoperto che anche quando ho 1000 visite con adsense non guadagno un cappero lo stesso. Sarò impedito a posizionare i bannerini?

Comunque direi che il blog va bene, anzi benissimo. Come ho già detto non ho intenzione di andare avanti per sempre a parlare di libri (che in fin dei conti è una gran rottura di cogscatole), e vedremo che succede il prossimo anno.

La scrittura.

Nel corso dell'anno ho revisionato Mozart di Atlantide (che adesso è decisamente più leggibile della prima versione), ho scritto il libro dei gatti, ho realizzato un libro a partire dal blog, sto scrivendo il secondo libro del blog pur non sapendo se voglio scriverlo davvero (sono i post che avete sotto gli occhi, ovviamente) e ho progettato una serie di romanzi che forse saranno uno solo o forse nemmeno uno (i titoli provvisori sono Primo Mazzini e la stanza fuori dal tempo, Primo Mazzini e l'identità del nulla e Primo Mazzini e il senso della vita).

Detto così mi pare di aver scritto un casino, ma in realtà non è poi molto. Due libretti di 150/200 pagine e qualche editing e robe varie. La sensazione è che potrei fare molto di più, perché da quando è finito il libro dei gatti non sono andato avanti con la narrativa ma ho solo fatto editing, blog e progetti.

Gli ebook.

Sto preparando dei dati più dettagliati. Comunque nel corso dell'anno attraverso il mio blog sono stati scaricati circa 4000 ebook. E a giudicare dall'atteggiamento aggressivo di certi visitatori, credo che qualcuno li abbia anche letti ^^.

L'editoria.

Questo è il punto dolente. La cosa positiva è che già lo sapete e che per questo posso saltare subito alle conclusioni ^^.

Prospettive future.

Mi sembra proprio di poter dire che il mio primo anno da scrittore emergente (il blog l'ho aperto a Ottobre 2006) è andato decisamente bene.

Per il prossimo anno mi aspetto degli sviluppi ancora più positivi, visto che sono molto ottimista tanto per il libro dei gatti quanto per quello del blog. A vedere le reazioni di chi li ha letti per intero (mi dispiace, solo parenti e amici fidati ^^) mi sembra che piacciano molto di più di Mozart di Atlantide (che io continuo a reputare un libro più interessante, ma vabbe') e sono sicuro che lo stesso varrà anche per gli editori.

Spero inoltre che continuerete a seguirmi per vedere come andrà a finire tutta la storia... e già che ci sono chiudo augurando un fortunatissimo 2008 a tutti voi e alle vostre famiglie.

Buon anno e a presto... e non bevete troppo!!!!

Simone

Ti è piaciuto questo post? Non fa niente: clikka OK lo stesso!

12 commenti:

Carraronan ha detto...

"Un anno da scrittore emergente: che cosa è cambiato?"
Spero almeno le mutande, se no sai che puzza?

Io ti ho messo in Feed Demon, ma vengo anche sul sito due o tre volte al giorno. :-D

Auguri e non farti saltare in aria domani notte! Io stasera me ne vado al solito locale di striptease, il Bulli e Pupe di Brescia e domani se sarò ancora in vita si vedrà.
Inutile pensare al futuro: nel futuro saremo tutti morti.
:-)

Michela ha detto...

Sono tra i quattro lettori!
Tanti auguri Simone vedrai che ogni lavoro che farai sarà sempre meglio...
Un abbraccio e non esagerare tu con lo spumante ;)

CresceNet ha detto...

Gostei muito desse post e seu blog é muito interessante, vou passar por aqui sempre =) Depois dá uma passada lá no meu site, que é sobre o CresceNet, espero que goste. O endereço dele é http://www.provedorcrescenet.com . Um abraço.

Carmelo Scaccia ha detto...

Ti ho aggiunto anch'io su google reader...sei uno con le palle, c'è poco da fare. Ogni post che scrivi m'incanta: Prometto di leggere i tuoi libri e di commentarli. Tu continua a tenerti in contatto con il tuo blog: E' il più bello che abbia letto in vita mia; l'amore per la scrittura traspare da ogni sillaba.

PS: Adoro la fantascienza anche se non è il mio genere preferito...continua così: Voglio che il prossimo Asimov della storia sia tu.

Alex McNab ha detto...

Scusa se sono di frettissima, ma gli auguri per un fantastico 2008 DOVEVO farteli :)
Ciao Simone, a presto e grazie della blog-compagnia di questi mesi ;)

Gloutchov ha detto...

ahahah... non bevete troppo?? Ma se stamattina ho trovato davanti al bar che avevo scelto per l'aperitivo di inizio serata un bel cartello con scritto "CHIUSO PER INCENDIO!!!" ???

Caro amico, tantissimi auguroni per uno spumeggiante 2008 ;)

Simone ha detto...

Carraronan: come è andata al locale? ^^

Michela: grazie e ricambio sia auguri che abbracci!

Crescent: ok, grazie!

Carmelo: sei davvero troppo gentile, grazie! Anche se come Asimov non mi ci vedo troppo... ^^

Alex: grazie e ricambio!

Gloutchov: auguri anche a te... e dai un altro bar a Bologna mi sa che si trova!

Simone

Anonimo ha detto...

Buona fine e buon inzio.
Buon 2008.
Ti auguro un anno ricco in emozioni, in sorprese, in liete deviazioni.
Cristiana

Angelo -iosonoetere- ha detto...

Intanto buon anno!

E poi, visto che (da aspirante aspirante-scrittore :) fra i miei buoni proposti c'è quello di trovare un pò di tempo in più per scrivere, ti chiedo : quanto tempo riesci a dedicare ogni settimana alla scrittura e come ti organizzi?

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Ciao, buon anno anche a te! Forse sono arrivato un po' tardi a commentare...? Vabe', fa lo stesso. Spumante? Sì, c'è stato anche quello, dopo uno schifoso El Pampero, un ottimo Martini e un grandioso (non lo conoscevo) Curaçao. :)
Simone, mi sono accorto che sul blog non c'è il tuo indirizzo mail... Volevo mandarti il mio parere sui Gatti via mail, ma temo che dovrò farlo sul blog...

Ciao e auguri! :D

Simone ha detto...

Cristiana: grazie e altrettanto!

Federico: sì che c'è l'email basta che cerchi sotto informazioni nel link "scrivimi"!

Comunque è simone.navarra e il provider è virgilio.it

Simone

Simone ha detto...

Angelo: il tempo per la scrittura varia a seconda dei periodi. Ora sto scrivendo poco ma per il libro dei gatti scrivevo anche 7 - 8 ore al giorno. Dipende anche dal lavoro ovviamente e comunque la sera preferisco scrivere piuttosto che guardare la tv e già quelle sono almeno 2 ore. Poi magari ci faccio un post ^^.

Simone