Il solito punto della situazione (quasi) mensile.

Eccoci al consueto appuntamento con le notizie riguardanti la mia carriera di scrittore.

Partiamo dalle cose grosse: c'è un non troppo piccolo editore che potrebbe essere interessato al libro del blog. L'interesse appare evidente dal fatto che sono in contatto con qualcuno all'interno della casa editrice che addirittura mi risponde alle email (be', quasi a tutte dai ^^). Non c'è ancora niente di definitivo o di particolarmente concreto, ma mi pareva giusto farne un accenno anche sul blog (che del resto è nato proprio per parlare di queste cose ^^). Ovviamente vi terrò informati!

Il premio Urania si avvicina. Cioè, il bando è scaduto da un pezzo, ma da quel che ho capito il vincitore viene annunciato tra Giugno e Luglio per cui nel giro di 3 - 4 mesi (che in tempo editoriale equivale a un'attesa nulla) dovrei aver perso. Così potrò mettere online l'ebook di Mozart di Atlantide, evviva!

Ho poi terminato di scrivere la prima parte di Primo Mazzini (il nuovo romanzo). Stiamo sulle 130 cartelle (a detta di qualche commentatore avrei dovuto arrivarci in 3 giorni, ma vabbe' ^^), nell'ultimo capitolo che ho scritto c'è stato un evento particolare e da qui in poi la storia dovrebbe iniziare a virare verso la (si spera) conclusione, che comunque è ancora piuttosto lontana.

Il problema è che non ho ancora deciso che tipo di conseguenze avrà questo evento sui personaggi. O meglio, uno dei protagonisti ne uscirà completamente cambiato in quella che è una delle mie migliori idee di sempre (eh, quando si parla di sapersi vendere ^^) mentre si renderà necessario un nuovo evento per ristabilire la normalità. Insomma ho già fissato l'evento A e l'evento B, ma resta da definire cosa deve accadere nel mezzo.

Il fatto è che questa è una cosa che non ti insegnano a nessun corso di scrittura: ho diverse idee che potrebbero funzionare più o meno bene, e sono mortalmente indeciso su cosa scegliere. Forse dovrei dare retta ai miei stessi consigli e andare avanti senza farmi troppi problemi, mah.

Ah. Sempre per Primo Mazzini è nato il bisogno di documentarmi approfonditamente su un argomento particolare (che non vi dico perché se no vi svelerei metà del finale!) e sarà dura solo capire dove andare a cercare le informazioni che mi servono. Insomma c'è un sacco di lavoro da fare, poi ancora lavoro e poi da lavorare un altro po'. Però il libro sta venendo benissimo, i personaggi sono stupendi e la storia mi pare appassionante. Sembra un mix tra il dottor House e Harry Potter, solo tutto all'italiana. Chi lo sa: quasi quasi impazzisco e vi metto la prima parte online.

Per quanto riguarda il libro dei gatti, dagli editori che ho contattato ancora niente di niente (direi che posso quasi iniziare a mettermi l'anima in pace) mentre ne ho messa una copia nelle sapienti mani di un editor molto importante a cui poverino ho rotto personalmente i coglioni (scusate ma era proprio il caso di dirlo ^^).

Sono sicuro al 200% che questo editor darà almeno uno sguardo a quello che ho scritto, e sinceramente se anche in questo caso non dovessi ricevere alcuna risposta (anche negativa!) credo che ne rimarrei perplesso. A parer mio il libro dei gatti è un ottimo lavoro, e non vedo perché qualcuno che lavora in editoria non debba almeno dirmi: per quello che cerco non va bene, però il libro è buono e prova a mandarlo a Editore X.

Che dite, per essere uno scrittore emergente sono ancora troppo ottimista? ^^

Concludo infine con i doverosi auguri di buona Pasqua. Spero che passiate dei bei momenti con i vostri parenti e i vostri amici, ci sentiamo tra qualche giorno!

Simone

13 commenti:

Gloutchov ha detto...

Beh... sprizzi ottimismo da tutte le sillabe. Auguroni x il libro dei Gatti, per il finale di Mazzini, per il libro-corso per emergenti e... buona Pasqua!

Alex McNab ha detto...

Innanzitutto, in bocca al lupo per il libro sul blog, che sembra destinato a un futuro in libreria :)

Sempre più interessante Primo Mazzini, anche se centellini le informazioni come il miglior pubblicitario di se stesso ;)
Sta a te scegliere la soluzione narrativa che ti piacerà di più, altro che corsi di scrittura :o)

Comunque nel tuo impegno stakanovista in campo di scrittura mi ci ritrovo molto... bravo, bravo!

Buona Pasqua amico, a prestissimo!

Fabio ha detto...

Ah, finalmente qualche notizia confortante per te!Sono molti mesi che ti ho aggiunto ai "preferiti" e che leggo i tuoi post e i commenti,pur senza mai intervenire.Trovo i tuoi post molto simpatici e riconoscibili, il che per uno scrittore è già una buona cosa. Approfitto in questa prima volta che scrivo per farti gli auguri di Pasqua e quelli di un futuro da scrittore affermato, invece che emergente! (Approfitto dell'ospitalità per complimentarmi anche con gloutchov per il suo blog, visto che anche li non ho mai scritto, ma lo leggo volentieri.). Mah, anche io sto scrivendo un romanzo, anche se di tuttaltro genere dal tuo (siamo più sul romanzo storico...un "Garcia Marquez povero", diciamo!!), vediamo che ne uscirà fuori. E poi sto pensando di mettere su una piccola casa editrice, ma questa è un'altra storia!!Ancora Auguri!CIAO!

gelostellato ha detto...

goooooood pasqua!!!

Giuseppe Nicosia ha detto...

Sono contento per tutte queste novità positive. Anche tu sei positivo al messimo in questo post. Mi fa davvero piacere! Per questo ti auguro Buona Pasqua e buon lavoro editoriale ;-)

Samirah ha detto...

Ah un po' di sano ottimismo, di quello contagioso, che fa bene un po' a tutti!
Un grandissimo in bocca al lupo allora!
E Buon Pasqua a te e a tutti i visitatori del blog (a parte gelo che ha criticato il mio ultimo racconto! XD).

Simone ha detto...

L'ottimismo di questi giorni nasce da tanti fattori, diciamo che è un periodo molto bello e la cosa si riflette anche sulla scrittura. Poi è anche un po' l'effetto del nuovo romanzo: sto entrando in sintonia col protagonista, che in effetti ha un atteggiamento così positivo da essere disarmante. Chissà cosa accadrà il giorno che scrivo di un serial killer? ^^

Glauco: grazie!!

Alex: stakanovista non lo so, anche perché mi pare di scrivere pochissimo. E per il libro qualcosa mi inventerò!

Fabio: scoprire di avere un altro "lettore" mi fa sempre piacere, grazie davvero! E per il romanzo non so... ma per la casa editrice appena apri ti mando qualcosa da valutare ^^.

Gelo: thx!!!

Giuseppe: grazie davvero, auguri!

Samirah: grazie anche a te. A Gelo piacciono i miei romanzi, per cui non dargli troppo retta!

Simone

Masatomo ha detto...

Ma quando si legge sui blog che "ho contattato un editore" cosa significa? Che vi (ti) siete (sei) messi (messo) a sfogliare le pagine gialle e ad inviare il materiale in questo modo?

Non mi è molto chiaro il processo di messa in contatto tra autore ed editore.. uhm uhm..

Simone ha detto...

Masatomo: il contatto con un editore può avvenire in tanti modi.

L'ideale sarebbe conoscere qualcuno interno alla casa editrice, e dargli direttamente in mano un manoscritto. Per la cronaca mi è capitato di farlo più volte con Mozart di Atlantide, e il libro è stato comunque rifiutato. Lo stesso è accaduto con il libro del blog, e speriamo che questa volta le cose vadano meglio.

Ovviamente questo non è sempre possibile, e in generale per "contatto editoriale" si intende l'aver cercato (anche sulle pagine gialle!) un editore che ci interessa, aver contattato la redazione per chiedere se il nostro libro può interessare e infine l'aver inviato il manoscritto secondo le modalità richieste.

Anche così se il libro è buono e interessa verrà preso comunque in considerazione, ma certo ci vuole più tempo e magari anche un tantinello più di fortuna per finire nelle mani giuste.

Simone

piccolaRo ha detto...

Ciao Simone!
Sono capitata più per caso che per giudizio sul tuo blog: stavo cercando informazioni su "La collina dei Conigli" ed è apparso anche un tuo post...
Devo essere sincera: mi hai aperto un mondo davanti!! Anch'io ho un blog e anch'io amo scrivere e uno dei miei sogni più grandi è quello di poter vedere pubblicato un giorno un mio libro. Solo che il mio blog non è incentrato sul mio desiderio di scrivere, che credo si veda comunque, ma sul piacere di farmi conoscere tramite piacevoli e buffe disgressioni sulla vita di tutti i giorni... Ecco tutto. Ma devo dire che il tuo blog mi ha fatto percepire un altro modo di vedere le cose... Molto interessante. Credo proprio che ti metterò tra i preferiti... ; ) e pian piano diventerai oggetto di studio, lettura da cui poter sempre apprendere qualcosa, perchè non si smette mai d'imparare!!
Spero tu non te la prenda a male, ma il mio tono è sempre "serio a modo mio" e spensierato... Se hai piacere di capire un po' più di questa tua nuova e strampalata utente, ti invito su www.sdsworld.blogspot.com!!
Spero ci sia la possibilità di condividere con te e con gli altri utenti del tuo blog, che vedo molto affiatati, la nostra comune passione per la scrittura... Magari uniao le forse e pubblichiamo una nostra raccolta!! Eh eh eh...
Saluti a tutti!!

lauraetlory ha detto...

Un incrocio tra Doctor House ed Harry Potter? Lo voglio leggere!

Simone ha detto...

Piccolaro: grazie per i complimenti. Di persone appassionate di scrittura qui ne passano tante, e ancora di più ne troverai visitando anche i loro blog. Ciao e a presto!

Laura&Lory: be', io spero tanto che lo vogliano leggere un po' tutti. Adesso il problema è finire di scriverlo ^^.

Simone

Kinsy ha detto...

In bocca al lupo per il libro sui blog! Appena esce lo compro!