Internet, gli ebook e i numerini che ci piacciono tanto.

Avevo fatto un elenco con Excel di tutti gli scaricamenti dei miei ebook e degli accessi mensili al blog, mese per mese e titolo per titolo, ma poi ho detto che era una rottura di scatole stare lì a commentarlo per farlo leggere anche a voi.

Ho deciso allora di limitarmi a commentare il mese di Maggio, sintetizzando il discorso ma raggiungendo credo lo stesso risultato.

Eccovi i numeri degli ebook scaricati dal mio blog durante lo scorso mese:

Il gatto che cadde dal Sole = 120

La sindrome di Reinegarth = 112

N°15:Moro = 41

Il Cubo = 41

La Catena = 27

Per noi o per gli altri = 25

Mozart di Atlantide = 15

The Cube (Il Cubo in Inglese) = 6

TOTALE = 387 ebook scaricati

Media visitatori (il mio contatore fa schifo) 200 unici al giorno.

Commenti:

Da notare come il libro dei gatti sia scaricato più di tutti, anche se è chiaramente spiegato e ripetuto un po' per tutto il blog che si tratta solo della prima parte. Direi che mi pare ovvio che il titolo e l'ambientazione siano attraenti per i visitatori... o per lo meno che siano meno repellenti rispetto agli altri miei lavori.

Mozart di Atlantide l'ho rimosso 1 anno fa, e gli scaricamenti sono in genere di gente che me lo chiede per posta elettronica o cose del genere. Immagino che se fosse online e messo in evidenza sarebbe scaricato almeno quanto gli altri romanzi.

I racconti tirano di meno dei romanzi, che se vedete vengono scaricati molto di più. La cosa è assolutamente l'opposto di quanto uno potrebbe aspettarsi, visto che in linea di massima i racconti sono più facili da leggere a schermo. Forse i titoli dei romanzi sono più attraenti, o forse stanchi di brutti racconti online i visitatori trovano un valore maggiore in un testo più lungo.

Farsi tradurre qualcosa in inglese (The Cube) serve a molto poco se poi non c'è una struttura per pubblicizzarla (un blog in inglese, in questo caso). Chiaramente è un concetto di Marketing che sarebbe parso banale a chiunque, ma io ho dovuto sbatterci il naso ^^.

All'inizio della mia carriera di emergente spingevo molto su siti più grandi e su forum o cose del genere per pubblicizzare i miei ebook, al punto che quando finivo nel giro giusto (una segnalazione su punto informatico, per esempio) avevo picchi anche di centinaia di scaricamenti al giorno. Ora mi sono un po' stancato perché correre dietro agli altri siti internet è faticoso, mentre il blog è sufficientemente avviato da avere un proprio accesso continuo grazie a google.

Una nota finale: da qualche giorno il blog ha passato i 100.000 (centomila!) accessi totali. Che non so se siano visitatori unici o qualche scemo che ha cliccato 100 mila volte sul tasto aggiorna, ma sempre 100 mila sono. Non so se siano tanti o pochi (certi siti fanno 100 mila accessi al giorno!) ma sono sempre un bel numero tondo che dà una piacevole sensazione e mi è parso il caso, tra tanti numeretti, di evidenziare anche questo.

Adesso aspettiamo di passare il milione ^^.

Simone

11 commenti:

Gloutchov ha detto...

Eh..eh.. complimenti per i dati del gatto e, comunque, per il numero niente male di download mensile dei racconti.

100000 ingressi sul tuo blog? wow... allora funziona lo script java che ho fatto per entrare nel tuo blog cambiando sempre l'indirizzo ip!! :D
(ovviamente scherzo)

Dai.. son belle cose, tutti quei numerelli... :)

Max ha detto...

Io ho cliccato una volta,quindi il tizio di cui parli deve avere cliccato solo 99999 volte :-) complimenti per il traguardo raggiunto.

Parteciperai al concorso nazionale di narrativa fantastica "Altri mondi"?
... oppure i concorsi sono per scrittori meno emersi di te? :-P

Simone ha detto...

Glauco: be', di solito è meglio avere numeri più bassi ma con più "risultati". Per dire, se ho 1000 visite e 1 solo commento si vede che a chi legge interesso poco.

Max: meno emersi di me non credo ce ne siano ^^.

Montag è un piccolo editore che mi pare buono e interessante, e a vedere l'interesse che sta conquistando tra gli emergenti ha tutte le carte in regola per crescere e avere successo. Potrei mandargli la sindrome di Reinegarth, ma non lo so... ci penserò su.

Simone

Emilio ha detto...

Personalmente mi sento più attratto dai raccontini. N°15 l'ho trovato interessante, forse perchè affronta un tema attuale. Anche il cubo mi è piaciuto molto.
Compliments;)

A quanto ho visto ci sono diversi concorsi, anche di case editrici molto buone, che si rivolgono agli inediti. Probabilmente l'attesa è estenuante, ma forse è proprio quella la via che dovrebbero seguire gli esordienti per farsi conoscere dall'editoria. Almeno non mi sembra di vedere altre aperture...

sgerwk ha detto...

Ma hai provato a mandare "The Cube" a qualche rivista americana? Al contrario di molti editori italiani, quelli richiedono contributi!

Simone ha detto...

Emilio: grazie per i complimenti! Concorsi per emergenti ce ne sono tanti, ma spesso sono per racconti e testi brevi. Sinceramente, oltre i 2-3 che ho provato, per i romanzi non ne vedo altri.

Bisogna anche stare attenti, perché certi editori parlano di concorso ma poi quanto "vinci" scatta la solita richiesta di contributo. Allegria! ^^

Sgerwk: non saprei proprio a chi mandarlo, non conosco affatto il mercato americano. Come ho detto, bisogna lavorarci sopra e non credo che sia una cosa che si può fare dall'oggi al domani.

Certo è che se qualcuno mi desse un indirizzo, a mandare un racconto ci vuole poco...

Simone

sgerwk ha detto...

Per esempio:

http://www.analogsf.com/information/submissions.shtml

Devi mandare una busta preaffrancata per ricevere risposta. Tempo fa avevo fatto una ricerca, e mi sembra che la maggior parte delle riviste abbiano una pagina analoga in cui spiegano come sottoporre:

http://en.wikipedia.org/wiki/Science_fiction_magazine#Current_magazines

Alex McNab ha detto...

Sono numeri rispettabilissimi, complimenti!
E poi 100.000 accessi... che cacchio... nemmeno gestissi un blog porno :o)

Scherzi a parte, credo che restare in un "giro" (forum) di gente appassionata a un certo genere di scrittura sia molto utile. Io lo sto facendo e mi trovo bene, oltre ad aver conosciuto scrittori professionisti molto gentili e prodighi di consigli. Per contro, il tempo di fare tutto ciò è sempre meno, quindi ne risente principalmente la scrittura :(

Ultima cosa, io generalmente preferisco scaricare romanzi, anche brevi, che non racconti.
Del resto i racconti non funzionano bene (a livello di vendite) nemmeno nel cartaceo...

ciauz!

Anonimo ha detto...

Io ho dovuto scaricare 3 volte La catena. La prima è arrivato Il cubo, la seconda non si apriva.
Ciao
Claudia

Simone ha detto...

Sgwerk: grazie delle informazioni, ora do un'occhiata!

Alex: considera che il mio "giro" sei tu, che dovrai raccomandarmi! ^^

Claudia: ora controllo i link!

Simone

Simone ha detto...

Claudia: ho trovato un link che era fuori posto, ora dovrebbe andare. Grazie!

Simone