Il consueto aggiornamento periodico di cui forse sentivate la mancanza.

Ok, visto che è un po' che non lo faccio credo sia giunto il momento del solito punto della situazione:

- Il libro del blog dovrebbe sempre uscire al Febbraio 2009. Il titolo è sempre: Io scrivo. Sottotitolo: manuale di sopravvivenza creativa per scrittori esordienti. Mi hanno già fatto vedere un paio di idee per la copertina e un paio ne ho proposte io, poi vedremo che ne viene fuori.

- Primo Mazzini è fermo all'editing del secondo capitolo, perchè come già saprete (o come saprete tra poche righe) in questo periodo sono stato impegnato e non ho avuto il tempo di finire di correggerlo. Ho già mandato qualche presentazione in giro, per cui vedremo se trovare un editore la seconda volta diventa più facile.

- Sempre riguardo a Primo Mazzini, sono arrivati i primi commenti dei primi amici/vittime lettori commentatori. Diciamo che i giudizi variano dall'entusiasta anche eccessivo al freddino spinto, con una media comunque molto positiva. Opinione comune è che ci sia un netto miglioramento rispetto ai libri precedenti, ma che il libro vada accorciato un po' nella parte centrale perché sembra che non debba succedere mai nulla. Ci proverò durante l'editing.

Esempio di commento entusiasta: aaaah, è al livello di Ritorno al Futuro o di Ghostbusters, e non vedo l'ora di leggere il secondo (ricordate il post sull'infognamento letterario? ^^)

Esempio di commento freddino: uhm sìììììì, m'è piaciuto... è carino, è scritto bene... (sbadiglia).

- Riguardo al da fare e cavoli vari, ripeto per chi è stato poco attento (o semplicemente non si legge tutti i commenti) che a breve farò il test di ammissione alla facoltà di Medicina, dopo di che smetterò di aggiornare codesto blog ivi presente per tenerne un altro che parlerà di Croce Rossa, di studio, della mia vita da scrittore ormai affermato (??) e di altri metodi per cambiare il mondo, magari anche in meglio. Il titolo del blog sarà: il mondo (quasi) nuovo, citando ovviamente il disco degli Iron Maiden da cui è stato tratto un film e successivamente un adattamento romanzato che nessuno ha letto ma che mi dicono che fosse carino.

- Infine, visto che ormai aggiorno una volta ogni morte di Papa è meglio mettere molta più carne al fuoco del solito, per cui eccovi il possibile prossimo romanzo che mi appresterò a scrivere nel corso delle lezioni di Medicina semmai sarò così sfigato da entrare davvero. Il possibile prossimo romanzo in realtà sono tre e sono:

1) Sei miliardi di insettoni/mostri spaziali volanti o quello che sarà arrivano da fuori l'universo e invadono la Terra seminando il caos a livello globale. Titolo provvisorio: Panic Planet (una Panic Room mi sembrava poco).

2) La storia di gente a cui succedono cose assolutamente improbabili ma che ogni tanto a qualcuno accadono davvero, tipo remissione spontanea di un tumore, il pompiere che si ritrova in un reparto pedriatico in fiamme, iscriversi all'università a 33 anni e robe del genere. Titolo provvisorio: a volte succede davvero.

3) Ovviamente, il seguito di Primo Mazzini... anche se non sono sicuro al 100% che Primo Mazzini comparirà nel libro. Titolo e trama ancora non li so nemmeno io, per cui intanto compratevi il primo. Se mai qualcuno deciderà di pubblicarlo, s'intende... ^^

E questo è tutto, fatemi l'inboccallupo per i test e a presto!

Simone

8 commenti:

Gloutchov ha detto...

Ma la storia con gli insettoni non è già stato fatto (Starship Trooper)?

Perché invece non scrivi una bella storia di un medico (aspirante scrittore) che fa esperimenti sui suoi pazienti per farli diventare suoi fan sfegatati e convincerli a comprare i suoi libri???

Inboccallupo e, speriamo che il lupo non abbia i denti troppo affilati ^_^

Simone ha detto...

Glauco: a starship troopers sono i terrestri che vanno sul pianeta degli alieni o sbaglio? Il mio sarebbe più come i vecchi cartoni giapponesi coi mostri che distruggono tutto e la gente che scappa per strada.

Il medico pazzo è troppo autobiografico... e poi ce n'è già uno in Primo Mazzini.

E crepi il lupo!

Simone

Angelo ha detto...

Buongiorno!

Sono appena rientrato a Bologna :( e passo a salutarti...

Davvero vuoi iscriverti a medicina?
Davvero complimenti per il coraggio di ricominciare gli studi da zero cambiando completamente ambito ed in bocca al lupo per i test!

Gloutchov ha detto...

@simone:
Si, sono i terrestri che vanno sul loro mondo ma, sono gli insetti ad iniziare la guerra bombardando la terra a distanza... cmq, hai ragione. ^_^

Cmq, se vuoi imitare i vecchi cartoni giapponesi, mi raccomando, Tokio è la città da bersagliare, sembra che gli alieni la ritengano un centro nevralgico della nostra società!! :D

Simone ha detto...

Angelo: io intanto provo a entrare e vedo se riesco a stargli appresso. Poi male che vada almeno c'ho provato... e crepi il lupo!

Simone

Alex McNab ha detto...

Più che aspettare impazientemente il tuo libro sugli scrittori esordienti, vorrei vedere (e comprare) Mazzini in versione cartacea.
Non ho ancora commentato i capitoli che ho letto e scaricato, ma colgo l'occasione per dire che mi sono piaciuti molto. Se il livello si mantiene su questi standard, non vedo perchè qualcuno non dovrebbe pubblicarti, contando che c'è in giro roba di qualità moooolto inferiore.
Dunque in bocca al lupo per tutto, ma tanto so che non ci lascerai, test di medicina o meno :)

tatapaloi ha detto...

salva a tutti, oggi mi sono trovata a smangiucchiare qua e là qualche (cumm'è che li chiamate?) post di questo (ehm...) blog (??)(il mio linguaggio informatico lascia alquanto a desiderare @.@) e vorrei raccattare un po' di conforto.Sto cercando di scrivere un libro ma mi ritovo a procedere letteralmente a tentoni: mi blocco in continuazione e vengo sommersa da valanghe di menate della serie "mi sono inzuppata in una cosa troppo grande per me che non mi porterà da nessuuna parte". Come superare i momenti di impantano totale? E, spoprattutto, come affrntare lo sconforto?

grazie in anticipo



tatapaloi

Andrea ha detto...

Spero che fosse ironico l'abbandono del "codesto blog" ^^

Andrea