Come scrivere un comunicato stampa.

Chi segue il blog era già stato informato, mentre non avevo ancora scritto il comunicato stampa ufficiale con cui spero di diffondere almeno un minimo la notizia anche al resto della rete.

Credo comunque che si tratti di una buona occasione per dare un'idea di come scrivere un comunicato stampa in modo tale da invogliare per quanto possibile i giornalisti a dargli almeno un'occhiata. Ovviamente non pretendo di essere la persona più adatta a dare indicazioni del genere, per cui chiunque ritenga di essere più esperto di me (appunto, chiunque ^^) è invitato a dire la sua e a dare qualche consiglio.

Prima di tutto, bisogna tenere a mente alcune cose:

- A nessuno gliene frega niente di leggersi i vostri mallopponi di testo insulsi e privi di senso. Insomma, siate brevi.

- In una riga si deve capire di cosa state parlando, meglio se nel titolo.

- Le famose domande chi come dove quando e perché dovrebbero avere una risposta in poche righe, meglio se nell'ordine con cui sono poste.

- Dopo aver spiegato sinteticamente di cosa state parlando, potete anche ripetere il tutto in maniera più prolissa. Dopo, però.

- Vi aspettate forse che un giornalista abbia voglia di riscrivere e interpretare quello che avete scritto? E allora scrivete in maniera tale che chiunque possa fare un copia e incolla del vostro testo senza perderci altro tempo.

- Mettete i vostri recapiti, indirizzi, mail ecc... se no il comunicato che lo scrivete a fare?

Eccovi adesso il comunicato stampa vero e proprio relativo alla sindrome di Reinegarth. Perdonatemi se sembro troppo formale, ma ovviamente le righe che seguono devono poter essere lette anche da chi non ha mai sentito parlare di me (eh sì, c'è ancora qualcuno che non mi conosce... ^^)

La sindrome di Reinegarth, un romanzo gratis per conoscere un nuovo autore

La sindrome di Reinegarth è il titolo del romanzo fantascientifico scritto da Simone Maria Navarra e diffuso gratuitamente dall'autore tramite un ebook scaricabile dal sito http://www.simonenavarra.it

Questo romanzo breve ci racconta la storia di un giovane autore di fumetti che, dopo essersi sottoposto a degli studi sui sogni, perde gradualmente il controllo della propria immaginazione fino a cadere preda della stessa capacità creativa che lo spinge a disegnare.

L'ebook è rilasciato sotto una licenza Creative Commons, ed è reperibile oltre che sul sito dell'autore anche attraverso le reti Peer to Peer o di file sharing normalmente utilizzate per la condivisione di documenti attraverso Internet.

Simone Maria Navarra gestisce inoltre un blog dedicato agli autori emergenti e attraverso il quale racconta la sua attività di scrittore all'indirizzo http://simonenavarra.blogspot.com

Per contattare l'autore: simone.navarra[chiocciola]virgilio.it


Simone

15 commenti:

Shadowman ha detto...

io non sono un giornalista...però volendo potrei fare il copia e incolla...quando avrò di nuovo una vita e una salute fisica decente però...ah, quando avrò di nuovo una vita arriveranno probabilmente molte novità...certo datemi tempo.........

Gloutchov ha detto...

Sintetico, essenziale e completo. Direi ottimo!! :D

Simone ha detto...

Shadow: per la salute fisica mi dispiace, mentre per il tempo guarda che una volta che sarai laureato le cose peggioreranno di molto... ^^

Glutchov: sì, potevo fare il giornalista. ^^

Simone

Shadowman ha detto...

eh, la salute fisica se ne vola con lo studio...ho la schiena che tra un po' finirò io sul libro di semeiotica...poi il resto non lo contiamo :O che stress...

e quando sarò laureato..."mi gratto"...per forza...ci sarà la specializzazione... -.-

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Bravo, non avevo mai pensato a un comunicato stampa! Se mi permetti un consiglio, toglierei il "degli" vicino a studi sui sogni, così magari accorci ed eviti il partitivo. :D

dactylium ha detto...

@ Federico: sei un virtuoso della grammatica, e la cosa mi piace parecchio (sono serio, sia chiaro).

@ Simone: la sindrome di Reinegarth? La sindrome di Reinegarth? Dove ho già sentito questo nome? Forse qui:
http://www.p2pforum.it/forum/
showthread.php?t=196137
Non venire mai a trovarmi, eh! ^^

Ciao, dacty

Raffaele Abbate ha detto...

ti ho postato sul mio blog

Anonimo ha detto...

Grande Simone! Hai capito...
Benvenuto in Piazza Virtuale!

Simone ha detto...

Shadow: segnati a geriatria così per allora potrai essere il mio medico curante ^^

Fede: ormai è "partito", sarà per la prossima...

Dacty: sei un grande! E pensare che è un po' di giorni che leggo spesso il forum, ma questa me l'ero persa ^^ Di certo l'avrei trovato più avanti auto-cercandomi su Internet come faccio spesso.

Raffaele: ho visto, grazie!!!

Anonimo: non sono tanto sicuro di aver capito che cosa avrei capito.. ma penso di aver capito ^^ Ciao!

Simone

Shadowman ha detto...

beh geriatria la stanno eliminando praticamente già da adesso...figurati quando sarà il mio turno :O e poi, ehm, se proprio riesco a fare andare tutto bene, altri 3 anni per la laurea (sto al terzo)...per la specializzazione dipende...oscillante tra i 4 e i 6...ma manco so che scegliere -.-

Ylenia ha detto...

Ecco.Non avevo collegato il blog a te..sono poco poco rincoglionita.
Quindi non t'ho fatto manco una domanda!!

keypaxx ha detto...

E' davvero una fonte inesauribile di idee per ogni scrittore aspirante a presentare la propria opera, questo tuo blog.
Misto ad ironia e sarcasmo in punta di penna (o di tastiera)
Ti faccio i miei complimenti sinceri.
Non mi crederai; ma in una nottata ho letto praticamente buona parte dei post.

Un carissimo saluto.

Keypaxx.

Simone ha detto...

Yleina: infatti m'era parso che non avessi "collegato" le cose... si vede che la prossima volta avremo di che parlare ^^

Keypaxx: mi chiedo sempre se i vecchi post si perdano per sempre, ma fortunatamente mi confermi che qualcuno li legge ancora... ^^ grazie dei complimenti e a presto!

Simone

aljoscia ha detto...

Ciao simone, direi proprio che questo comunicato stampa è breve ed esplicativo. Mi ha incuriosito molto l'idea di pubblicare il tuo romanzo breve gratuitamente, a mio avviso è un'ottimo sistema per gli scrittori emergenti per farsi conoscere nel web. Anche perchè è sempre più difficile trovare una casa editrice disposta a pubblicare un nuovo romanzo di uno scrittore alle prime armi.

Simone ha detto...

Grazie dell'incoraggiamento!

Simone